Cancro allo stomaco: il pomodoro potrebbe contrastarlo

9 agosto 2017
Cancro allo stomaco: il pomodoro potrebbe contrastarlo

Un recente studio ha rivelato che i pomodori possono bloccare lo sviluppo del cancro dello stomaco, dando alle persone una ragione in più per mangiarli.

Questo è ciò che è emerso da una ricerca effettuata su pomodori italiani pubblicata sul Journal of Cellular Physiology.

Lo studio

Lo studio, effettuato da un team di ricercatori internazionali provenienti dall’Italia e dagli Stati Uniti ha analizzato le componenti di estratti di pomodoro da due diverse varietà del sud Italia (San Marzano e Corbarino)  ed ha esaminato la loro capacità di affrontare le varie caratteristiche neoplastiche di linee cellulari di cancro gastrico.

I risultati

È stato scoperto che gli estratti da entrambe le cultivar di pomodoro hanno fermato il comportamento di crescita e di clonazione delle cellule maligne.

Secondo il gruppo di ricerca, il trattamento con gli estratti di pomodoro intero ha causato effetti negativi sui processi chiave delle cellule maligne, inibendo così la capacità delle cellule di migrare. È stato anche notato che il trattamento ha interrotto il ciclo cellulare modulando le proteine della famiglia del retinoblastoma. Questo ha portato all’apoptosi, ossia alla morte cellulare, hanno detto gli scienziati.

Le considerazioni

“I nostri risultati hanno mostrato un possibile ruolo di queste due varietà di pomodori contro le tipiche caratteristiche neoplastiche. Il trattamento con estratti di pomodoro ha influenzato la capacità delle cellule tumorali di crescere riducendo anche la capacità della migrazione cellulare. Inoltre non sono stati osservati effetti tossici sulle cellule non tumorali” riferiscono i ricercatori  

Aggiunge Barone: “Analizzando le proprietà antiossidanti e la quantità di singoli componenti di queste due varietà di pomodoro, abbiamo scoperto che il loro effetto antitumorale non sembra essere correlato alla presenza di specifiche molecole, come il licopene”. Piuttosto, “i nostri dati suggeriscono che i pomodori debbano essere considerati nella loro interezza e che specie distinte possono esercitare effetti diversi su stadi diversi di sviluppo tumorale“.

L’assunzione delle due varietà San Marzano e Corbarino potrebbe essere ulteriormente considerata come sostegno nutrizionale non solo nella prevenzione del cancro, ma anche nella dieta del paziente affetto da cancro, hanno infine affermato i ricercatori.

Nel futuro

“Sono necessarie ulteriori ricerche sul potenziale uso dei nutrienti specifici non solo per la prevenzione del cancro, ma anche come una strategia complementare ai trattamenti convenzionali contro il cancro”, ha affermato il ricercatore Antonio Giordano.

Cancro allo stomaco: i numeri fanno riflettere

Secondo il World Cancer Research Fund International, il cancro allo stomaco è il quinto più comune tipo di tumore in tutto il mondo.

Anche in Italia i numeri sul tumore allo stomaco sono preoccupanti: 5 uomini su 100 sviluppano il cancro in questa parte del corpo. La sua incidenza appare direttamente correlata all’età: si trova infatti fra le prime cinque forme di tumori più frequenti solo negli ultra settantenni, sia uomini che donne.

(Per approfondire l’argomento della prevenzione per il cancro allo stomaco leggi l’articolo: “Consigli per abbassare il rischio di tumore allo stomaco”).

 

Fonte:

http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/jcp.25995/full