Tumori e obesità: c’è un legame

30 giugno 2017
Tumori e obesità: c’è un legame

Il cancro è la causa principale di morte in tutto il mondo e l’obesità è più che raddoppiata negli ultimi 40 anni. Numerose analisi supportano il legame che esiste tra l’elevato peso corporeo e l’aumento del rischio di sviluppare e morire a causa del tumore.

L’eccesso di peso corporeo faciliterebbe infatti l’insorgere di ben 11 tipi di tumore. Questo è ciò che è emerso da una ricerca pubblicata sulla rivista British Medical Journal.

Gli studi hanno mostrato che con l’aumento dell’indice di massa corporea (per calcolare il tuo IMC clicca qui), cresce anche il rischio di sviluppare i tumori al colon, al retto, all’endometrio, al seno, alle ovaie, ai reni, al pancreas, allo stomaco, alle vie biliari e alcuni tipi di tumore dell’esofago e del midollo osseo. Più precisamente, negli uomini per ogni aumento di 5 kg per metro quadrato di massa grassa, il pericolo di sviluppare neoplasie sale del 9%. Per le donne il rischio aumenta dell’11% durante il periodo della post menopausa.

 

Perché esiste questa correlazione?

Il professor Armando Santoro, Direttore di Humanitas Cancer Center, spiega la correlazione tra il forte sovrappeso e alcune neoplasie. Una maggiore presenza di molecole pro infiammatorie nelle persone obese (come l’interleuchina e gli epatociti, HGF-hepatocyte growth factor) nel sangue, può aumentare il rischio di patologia cardiovascolare, ma anche favorire lo sviluppo di un tumore.

I pazienti obesi inoltre presentano inoltre una maggiore produzione di alcuni steroidi sessuali, considerati un fattore di rischio per molte patologie. L’obesità è inoltre legata alla “insulino-resistenza”, ossia la la diminuita sensibilità cellulare all’insulina che è tra le cause di insorgenza del diabete di tipo 2 e potrebbe favorire la proliferazione delle cellule tumorali.

“Sappiamo che essere in sovrappeso causa molti scompensi ormonali e problemi metabolici”, ha spiegato Marc Gunter, autore dello studio. La consapevolezza è la vera chiave per affrontare il problema perché neanche la della popolazione sa che l’obesità aumenta il rischio di contrarre il cancro.

 

La prevenzione prima di tutto

La cosiddetta medicina orientata allo stile di vita deve essere la componente fondamentale della prevenzione e del trattamento dell’obesità.

L’obiettivo è dunque migliorare le complicazioni dell’obesità attraverso diete alimentari equilibrate, una regolare attività fisica (aerobica, anaerobica) ed altri comportamenti sani.

 

Fonte:

Adiposity and cancer at major anatomical sites: umbrella review of the literature.