Il potere antitumorale del succo di mela

14 marzo 2017
Il potere antitumorale del succo di mela

La mela è un concentrato di antiossidanti molto utili alla salute e da qualche tempo si è scoperto che le molecole del frutto hanno anche proprietà antitumorali.

Tuttavia, è proprio grazie a una ricerca tutta italiana che è stato reso noto il meccanismo molecolare con cui i polifenoli, presenti nel succo di mela, operano in funzione antitumorale, agendo sulle cellule malate. A firmare la scoperta, su Scientific Reports, è stato un gruppo di ricerca coordinato dall’Istituto di scienze dell’alimentazione del Consiglio nazionale delle ricerche (Isa-Cnr) in collaborazione con il Dipartimento di chimica e biologia dell’Università di Salerno.

I ricercatori hanno analizzato tre tipi di mela – Annurca, Red Delicious, Golden Delicious – con tecniche di chimica analitica, bioinformatica e simulazioni molecolari per identificare e quantificare i principali composti antiossidanti, scoprendo che i polifeonoli della mela sono in grado di ostacolare la replicazione ed espressione del DNA nelle cellule cancerose del colon, impedendo loro di duplicarsi e sviluppare la massa tumorale. Inoltre è stato ipotizzato un effetto preventivo del succo di mela, in quanto le proteine su cui i polifenoli potrebbero agire sono le stesse su cui operano alcuni farmaci antitumorali recentemente sviluppati.

Sapere che un certo tipo di cellula è il bersaglio a cui mirare è sicuramente molto importante, ma per ora non basta. Ecco perchè i ricercatori sottolineano che per avere una visione completa e mettere a punto eventuali terapie è necessario conoscere quali sono i meccanismi molecolari e quali le proteine coinvolte nell’attività antitumorale della mela.

Fonti:

Scafuri, B., Marabotti, A., Carbone, V., Minasi, P., Dotolo, S., & Facchiano, A. (2016). A theoretical study on predicted protein targets of apple polyphenols and possible mechanisms of chemoprevention in colorectal cancer. Scientific Reports, 6.