Lo stato dell’arte del modello Zebrafish per la ricerca tossicologica e tossico patologica. Vantaggi – limiti allo stato attuale.

3 marzo 2017
Lo stato dell’arte del modello Zebrafish per la ricerca tossicologica e tossico patologica. Vantaggi – limiti allo stato attuale.

Lo zebrafish è ora il principale modello per chiarire i ruoli di specifici geni e del loro sviluppo nei vertebrati.
La conoscenza degli storici database riguardanti la biologia e la tossicologia, e la ricca conoscenza dei geni e del genoma dello zebrafish, fa di questo pesce il modello classico per studiare i meccanismi della tossicità.
Questo pesce possiede tessuti molto simili a quelli dei mammiferi eccetto ovviamente quelli della respirazione. C’è un contrasto con l’alta conoscenza che abbiamo sulla fisiologia e sullo sviluppo genetico dello zebrafish, e quella delle sue patologie che è più scarsa rispetto ad altri animali.
Abbiamo pochi dati riguardanti i tumori o spontanee lesioni legate all’età e riferiti alle linee cellulari di zebrafish ma ci sono molti vantaggi per l’osservazione, la manipolazione e lo sviluppo degli embrioni.
Per utilizzare sempre di più il potenziale dello zebrafish come modello animale per comprendere le malattie dell’uomo e la tossicologia, dobbiamo sviluppare ulteriormente la conoscenza della patologia dello zebrafish.

 

Acquista la pubblicazione sul sito originale.